In fondo, era solo un’automobile

Forse non è propriamente indicato scrivere su un blog a tema ambientalismo un articolo sulla mia macchina: era una vecchia Seicento del 2000, con la carrozzeria sfasciata, inquinante e ormai datata. Eppure lo farò, un po’ per sdoganare quella credenza abilista secondo la quale gli attivisti ambientalisti debbano per forza muoversi con la sola forza…

Continua a leggere

Come possiamo sperare che ci capiscano se non riescono neppure a vederci?

Luglio è il disability pride month. Lo ammetto, non lo sapevo, e l’ho scoperto per la prima volta proprio quest’anno. Se solitamente non sento di dover festeggiare o sottolineare ricorrenze, quest’anno è diverso. Mi viene da scrivere queste parole dopo giorni in cui ho cercato di non esternare, di non parlarne, quando invece ogni volta…

Continua a leggere

Il meraviglioso viaggio dalla Germania all’Italia visto dal finestrino del treno

Non ho mai ascoltato De Andrè. Il motivo principale è dovuto al fatto che mio padre lo ascoltava (e cantava) troppo, e durante l’adolescenza ho sempre sentito il bisogno di staccarmi, strappare, tenere le distanze. Poi mio padre è morto e De Andrè è diventato una di quelle cose che si devono chiudere nei cassetti…

Continua a leggere