Tre cose che possiamo fare nel 2021 per salvare il pianeta

Click here for English version

Cosa posso fare? Mi capita spesso di ricevere questa domanda, soprattutto da parte di persone che stanno iniziando un percorso di vita zero waste.

In realtà vivere una vita a basso impatto ambientale è un processo che si ripete ogni giorno. Non c’è mai un punto di arrivo, un momento in cui tagliamo il traguardo. Cosa possiamo fare, dunque, già oggi?

Questo articolo è per voi, che ancora non sapete bene da dove iniziare e che volete fare qualcosa già da oggi per l’ambiente: ecco 3 cose che potete fare nel 2021 per ridurre il vostro impatto ambientale.

Smettere di mangiare carne

Togliamoci subito questo dente dolorante e affrontiamo la verità. Smettere di mangiare carne è l’azione più utile e la scelta più intelligente, che avrà un impatto immediato sul mondo che ci circonda.
Non esiste nessun’altra scelta che abbia più impatto e più efficacia di smettere di mangiare carne.

Consumare carne significa contribuire sostanzialmente all’aumento del riscaldamento globale. Infatti il 60% delle emissioni del settore agricolo è causato dall’allevamento, soprattutto intensivo. Consumare carne significa consumare enormi risorse come acqua e terreni che potrebbero essere destinati a coltivazioni ad uso umano. In più è una minaccia per la biodiversità. [Fonte: Greenpeace]

Insomma, se volete fare qualcosa adesso, potete ridurre il vostro consumo di carne o, ancora meglio, smettere di mangiarla del tutto.

Se volete farvi un regalo di Natale, il libro di Safran Foer è sempre valido. Ne avevo parlato qui.

Usare la bicicletta

Quante volte ci capita di essere pigri e di prendere la macchina anche solo per fare duecento metri? A me spesso. Soprattutto d’inverno, soprattutto se devo trasportare qualcosa come la spesa, la macchina è sempre la mia prima scelta.

Usare l’automobile significa contribuire al riscaldamento globale e alle emissioni che già soffocano le nostre città. Se tutti scegliessimo, anche solo per qualche volta, di usare la bici (o le gambe!) al posto dell’auto, sarebbe meglio per l’ambiente e anche per la nostra salute.

Non sto parlando ovviamente di situazioni nelle quali, purtroppo, siamo ancora costretti a usare la macchina: purtroppo mi rendo conto che ci sono situazioni in cui non possiamo fare altrimenti, soprattutto perché i nostri mezzi di trasporto pubblici, soprattutto qua in Italia, sono carenti da qualsiasi punto di vista.

Possiamo però provare a utilizzare alternative tutte le volte che possiamo.

Riparare gli oggetti che abbiamo

L’altro giorno mi è caduto il telefono dalle scale. Vi lascio immaginare le parole dolci che sono seguite all’evento. Non nego che il primo pensiero che mi è passato nella mente è stato: ora mi tocca ricomprarlo. Fortunatamente si è rotto solo il vetro dietro: niente sostituzione, per adesso!

Oltre al nervoso per dover spendere dei soldi, mi sono resa conto che spesso tendo a non pensare di riparare le cose. O meglio, non tutte: mi viene facile pensare di riparare dei vestiti o cose per la casa, ma non è un pensiero così automatico quando si tratta di tecnologia.

Eppure, riparare ciò che abbiamo già ci permette di non portare a casa nostra nuovi oggetti, e di non disperdere altri rifiuti nel mondo. Oggetti come gli smartphone sono difficili da riciclare, anche perché composti da sostanze altamente inquinanti: la cosa migliore è allungare la loro vita il più possibile, e resistere alla tentazione di nuovi modelli.

ENG

Three things we can do in 2021 to save the planet

What can I do? I often have to answer this question, mostly to people who are approaching zero waste for the first time.

Reality is a little different, and living a life with a low environmental impact is a process that repeats itself every day. There will never be a perfect moment in which we cross the finish line. So what can we do today?

This article is for you who still don’t know where to start and who want to do something for the environment today: here are 3 things you can do in 2021 to reduce your environmental impact.

Stop eating meat

Let’s get this tooth out right now and face the truth. To stop eating meat is the most useful action and the smartest choice, which will have an immediate impact on the world around us. 

There is no other choice that is more impactful and more effective than embracing a plant based diet.

Eating meat means adding substantially to the increase in global warming. In fact, 60% of emissions from the agricultural sector are caused by livestock. Consuming meat means consuming enormous resources such as water and land that could be destined for crops for human use. Plus it is a threat to biodiversity. [Source: Greenpeace]

In short, if you want to do something now, you can reduce your consumption of meat or, even better, stop eating it entirely.

If you want to make yourself a Christmas present, Safran Foer’s book about this topic is always valid. I talked about it here.

Use the bicycle

How many times does it happen to you to be lazy and to take the car even just to do 200 meters? Quite often to me. Especially in winter, especially if I have to carry something like groceries, the car is always my first choice.

Using the car means contributing to global warming and the emissions that are already choking our cities. If we all chose, even for just a few times, to use the bike (or legs!) Instead of the car, it would be better for the environment and also for our health.

I am obviously not talking about situations in which, unfortunately, we are still forced to use the car: I realize that there are circumstances in which we cannot do otherwise, mostly because our public transport, especially here in Italy, is a mess, from any point of view. However, we can try to use alternatives as often as we can.

Repair the items we have

The other day I dropped my phone from the stairs. I let you imagine the sweet words that followed the event. I do not deny that the first thought that crossed my mind was: now I have to buy another one. Happily, only the glass behind it broke: no replacement is needed for now!

In addition to being bothered about spending money, I have found that I often tend not to think about fixing things. Or rather, not all of them: it is easy for me to think about repairing clothes or household things, but it is not such an automatic thought when it comes to technology.

Yet, repairing what we already have allows us not to bring new objects to our home, and not to disperse other waste in the world. Objects such as smartphones are difficult to recycle, also because they are made up of highly polluting substances: the best thing is to extend their life as much as possible and resist the temptation of new models.