Ode alla tecnologia: Miao Miao Libre Reader e Fitbit Versa

Click here for English version

Ho fatto il grande passo.

Come tutti i diabetici su Instagram che si rispettino, a inizio Gennaio ho ordinato il Miao Miao Libre Reader, il lettore bluetooth che si integra con il Freestyle Libre di Abbott.

Ci credete che fino all’estate scorsa dicevo di non volere niente addosso? Che quando mi è stato proposto il sensore, mi sono presa due settimane per pensarci?
Fortunatamente sono una di quelle persone che pensa che cambiare idea sia la cosa più bella del mondo. Soprattutto quando la mia idea di partenza è stupida.

Che cos’è?

Miao Miao Libre Reader è un piccolo dispositivo che si applica sopra il sensore, e invia le glicemie in continuo sul mio telefono ogni 5 minuti.
E’ molto leggero e si attacca al sensore e alla pelle con gli adesivi in dotazione; deve stare a contatto con il Libre, dunque non è sporgente.

In sostanza, mi permette di non dover più utilizzare l’NFC per rilevare i valori (detto in parole povere, di non dover più avvicinare fisicamente il lettore o il telefono sul braccio). Questo perché le glicemie vengono inviate in automatico sull’applicazione del telefono tramite bluetooth.

E’ impermeabile, si ricarica con il cavetto in dotazione, e la batteria dura circa due settimane. Personalmente preferisco non usarlo in doccia per comodità, anche se nel sito c’è scritto che è impermeabile.

Per utilizzarlo, dovrete scegliere una tra le applicazioni disponibili: Tomato dovrebbe essere quella ufficiale, ma nel sito sono consigliate anche xDrip, Spike e Glimp.

Il prezzo è di 199 dollari. Parliamo di circa 170 euro. Non è esattamente economico, ma se avete qualche soldo da parte e volete una comodità in più, sono soldi ben spesi. Soprattutto perché fa il suo dovere a meraviglia.

Quando lo ordinate contate circa 4 settimane di spedizione. L’azienda ha sede a Shanghai, e i tempi sono un pochino dilatati.

xDrip

La mia scelta tra le varie app disponibili è ricaduta su xDrip. Ho provato Glimp inizialmente, ma non mi è piaciuta per niente; sono passata dunque alla seconda, che si è rivelata quella giusta (nonostante l’interfaccia scura molto anni 90).

xDrip in fondo è abbastanza semplice. Non è presente su Google Play, dovete scaricarla dal sito internet. Trovate le istruzioni nel sito del Miao Miao.

Non appena provo a ricercare i dispositivi bluetooth il Miao Miao è quello che compare per primo, e si associa subito all’app. Inizialmente mi chiede due calibrazioni. Non mi è chiaro se devono essere fatte a distanza di qualche tempo, quindi ho fatto due controlli a distanza di dieci minuti e ho inseritoi valori.

Ogni volta che viene avviato un nuovo sensore, xDrip richiede due calibrazioni iniziali.
E’ possibile inserire i valori glicemici anche in futuro, e ho notato che sta diventando sempre più preciso nel corso del tempo.

xDrip ha un sacco di funzioni che “prevedono”, per esempio, tra quanto si abbasserà la glicemia in base all’andamento dei valori.

Dopo qualche minuto ha già inviato i primi dati. Ma davvero la mia vita può essere così semplice? Come se non fossi già tanto attaccata al cellulare così…

Fitbit Versa

In realtà volevo attendere un paio di settimane, e invece l’ho comprato subito. Fitbit Versa è uno smartwatch pensato per gli sportivi, ma che si integra benissimo con l’interfaccia di xDrip.

Cosa significa nel concreto? Significa che lo smartwatch è collegato al telefono e all’applicazione, e nello schermo vedrete in tempo reale la glicemia rilevata, l’andamento sottoforma di frecce e un grafico delle ultime ore.

E’ necessario scaricare le “watch face” (banalmente, i diversi quadranti dell’orologio) dall’app di fit bit, e associarlo con xDrip. Ci vogliono circa due minuti, la procedura è semplicissima e potete trovarla spiegata molto bene in questo sito.

Al di là della gestione dei valori glicemici, sto provando a usare Fitbit anche per rendermi conto di quanto movimento faccia ogni giorno. E’ molto interessante vedere quanti passi/piani di scale faccio ogi giorno, e mi sto rendendo conto che quando non raggiungo gli obiettivi, mi viene voglia di arrivare a casa e fare un po’ di stepper per compensare.

Ho provato anche la funzione “notturna”, che analizza il sonno: non ha fatto altroche confermare quello che sapevo già. Mi sveglio troppo spesso la notte.

Quindi?

L’integrazione del sistema funziona molto bene, e il fatto che xDrip possa essere calibrato, lo rende spesso molto più vicino alle glicemie misurate col sangue rispetto all’algoritmo del Freestyle Libre.

Anche un semplice gesto come il passaggio continuo del lettore Libre nel braccio può diventare pesante in certi contesti (durante una riunione, mentre si è di corsa, “dove cavolo ho messo il lettore?”).

Dunque, perché no? Sicuramente anche solo utilizzando il Miao Miao sul telefono ho fatto un passo enorme in avanti nella gestione delle mie giornate. Il Fitbit è un vezzo che rende tutto il processo ancora più comodo.

A volte ci dimentichiamo che vivere il diabete comporta una buona dose di stress e capacità organizzative. In questi casi la tecnologia ci libera dal peso dell’ansia. Essere organizzati, poter prevedere ciò che la nostra glicemia farà nelle ore successive e non semplicemente non doversi fermare ogni qual volta si ha un “dubbio”: potrà sembrare una banalità ma si tratta di tantissime piccole cose che non fanno altro che renderci la vita migliore.

ENG

I love technology: Miao Miao Libre Reader + Fitbit Versa

I made it. As every type 1 diabetic online, I purchased the Miao Miao Libre Reader, the bluethoot reader that works with Abbott’s Freestyle Libre.

Can you believe that last summer I said that I didn’t want anything on my body? I took two weeks to think about trying the Freestyle Libre. Crazy, I know.

Meow /ᐠ .ᆺ. ᐟ\ノ

The Miao Miao Reader is a small device that goes directly on the Freestyle Libre sensor. What does it do? It sends your blood glucose level via Bluetooth directly to your phone. Every five minutes.

When you have your Miao Miao on, basically you don’t have to use the NFC technology anymore – in other words, you don’t have to touch your Libre with the reader. The Miao Miao sends your numbers directly to your phone.

You can use it under the shower (I prefer to take it off by the way) and the battery lasts about two weeks.

You can choose between different apps. Tomato it’s the official one, but on the website, there are also other 3 other options: xDrip, Spike or Glimp.

I paid for it 199 dollars (170 euro). It’s not cheap, but if you have some money saved and you want something more to manage your diabetes, it’s worth it. Mostly because it works really well.

The shipment takes almosts 4 weeks to Europe/Italy because it comes from Shangai.

xDrip

My first choice was Glip, but it sucks. So I decided to give a chance to my second choice, xDrip. Despite the 90’s retro design, it does really work.

xDrip is really easy to use. You cannot find it on Google Play, but on the Miao Miao website, you can find the link to download it.

The first time you’ll have to search for Bluetooth devide, after you turned on your Miao Miao by charging it. To initialize it you have to calibrate it.
Every time you put a new sensor on, xDrip asks for two calibrations. You can write down also other calibrations, and the system becomes more and more precise.

There are a lot of options inside this app. I love the fact that it predicts your future curve, based on your previous readings.
After a few minutes, you will receive the first data. Can life be so easy?

Fitbit Versa

Right after the Miao Miao Libre Reader, I bought also a smartwatch. It’s called Fitbit Versa and it’s one of those smartwatches for fitness and fit people or something like that. But it works really well with xDrip.

The Fitbit is connected to my phone and to the xDrip app. It takes two minutes to do the trick, and right after you can see on your Watch Face the glucose level and a graph of your curve.

On the Fitbit app you can choose between different watch face. I use Glance, I find it really nice and user friendly.

Diabetes aside, I am trying to use my Fitbit also for fitness. I know, right? Unbelievable. I just love to see how many steps I do, how I sleep and other fun things that I didn’t know about myself.

So?

The whole “phone – smartwatch – Miao Miao” system works really well. I love the fact that you can calibrate xDrip: often it’s more accurate than the Libre algorithm.

Even a simple gesture like putting the reader on my arm can be difficult sometimes (for me, every time I am on a meeting, or when I am on the run, or when I cannot find the reader itself).

Why not then? The Miao Miao is a huge step in my everyday diabetes management. The Fitbit is something even more comfortable, and it’s so nice to have your numbers on your wrist every time you want to check.

Sometimes we forget that living with type 1 diabetes can be stressful and that requires a good dose of organizational skills. Technology can free ourselves from anxiety. It helps me to be more organized, to predict how my morning and afternoon will be. I don’t want to live wondering how my bgs are. For some people this can be trivial, but for me it’s a small little thing that makes my life a lot better.