Non comprerò più neanche il dentifricio?

[English version down below] 


 
Lo ammetto, sono stata travolta dall’entusiasmo a furia di rispondere a domande sul come sia possibile che il deodorante fatto in casa funzioni. Per questo ho pensato di passare al livello successivo della follia di riduzione packaging: ho provato a fare il dentifricio.

In realtà il 50% della cura dei miei denti è già a basso impatto ambientale, perché uso uno spazzolino di bambù, il cui manico è compostabile. Per quanto riguarda il dentifricio da supermercato, nel corso del tempo ne ho provato diversi, ma nessuno è riuscito a lasciarmi completamente soddisfatta. Il problema rimane sempre e solo uno: l’impossiblità di riciclare il tubetto. 
Non avevo mai avuto il coraggio di provare a fare il dentifricio in casa, perché pensavo che fosse laborioso e dispensioso. Ma appena ho iniziato a cercare le prime informazioni, mi sono resa subito conto che oltre alle ricette complesse, c’erano anche quelle abbastanza facili, e consistevano di pochi ingredienti: olio di cocco, bicarbonato di sodio, argilla bianca, olio essenziale di menta. Le dosi sono le seguenti (ovvero, dovete andare a caso cercando di capire qual è la consistenza giusta): 
  • Olio di cocco (2 cucchiai)
  • Bicarbonato di sodio (1 cucchiaio)
  • Olio essenziale  (12-15 gocce)
  • Argilla bianca (opzionale)
Il concetto è lo stesso del deodorante, ma stavolta non è necessario riscaldare gli ingredienti: basta mischiarli tra loro. Ricordatevi di togliere l’olio di cocco dal frigo in modo che diventi morbido. Dopo aver miscelato il tutto per bene, basta metterlo in un vasetto di vetro ed è pronto.
Sono due giorni che lo uso, e per ora mi sento di promuoverlo, anche se è strano da utilizzare. Non è il dentifricio con forte sapore di menta al quale sono abituata, ma non è neanche il saporaccio tremendo che mi immaginavo. Il profumo è quello delle caramelle per il mal di gola. L’alito rimane fresco.
Ho letto online che molte ragazze sconsigliano di usarlo spesso, per via del bicarbonato che potrebbe graffiare i denti. Ma in realtà anche i dentifrici sbiancanti potrebbero avere questa controindicazione, e avevo letto la stessa cosa del dentifricio in pastiglie, che però su di me non ha avuto effetti negativi, né ha aumentato la mia sensibilità. 
Vi anticipo sin da ora che il prossimo post sarà su come ordinare una dentiera economica su Amazon. Mi raccomando, qualsiasi cosa decidiate di fare, ricordate di scegliere solo dentifricio senza microplastiche. 

/English version/ 

I admit it, I got enthusiast talking about my deodorant and answering all the questions my friends asked me, so I thought: why don’t try to make also zero waste toothpaste?
Actually, my dental care is already composed by 50% low impact products: I use a bamboo brush, which is in part compostable. I tried different toothpaste options, but one problem still remains: the tube is not recyclable. I made a little research online, and I found different recipes – even easier than deodorant! In the past, I never had the courage to try it, because you know, it goes in your mouth. But then I thought: if I made it whit deodorant, why wouldn’t it work with toothpaste?
Of course there are also complicated recipes online, but for this first experiment I choose the easiest one, with only 4 ingredients: coconut oil, baking soda, white clay and peppermint oil. These are the doses, but actually I prefer “random ingredients until the texture is the right one”:
  • Coconut oil (2 tablespoons)
  • Baking soda (1 tablespoon)
  • Pepperint oil (12-15 drops)
  • White clay (optional)
The proceeding is the same as deodorant, but this time you don’t need to double boil anything, you just have to mix all the ingredients. Remember to take out the fridge your coconut oil. After I mixed everything, I put it in a glass jar.
It’s been two days now, and I have mixed feelings about this. It’s not the toothpaste with strong-mint-flavour we are used to, but it doesn’t taste bad. The smell is the same as sore throat medication. My breathe remains fresh for some time.
I read online that some girls wrote that baking soda can scratch your teeth. I don’t know about that, what I know is that also whitening toothpaste can have this side effect, so I will try this recipe for some time and we’ll see how it goes. 
The next post on this blog will be on hot to shop for a cheap denture on Amazon.com. By the way, whatever you decide to do, just remember to pick toothpaste free from microplastics.